Una scelta importante: lettiera chiusa o aperta?

Una scelta importante: lettiera chiusa o aperta?
Pubblicato da: Ufficio Stampa Commenti: 1

Una scelta importante: lettiera chiusa o aperta?

Per avere un gatto sereno l’amore non basta. Cibo sano e acqua fresca non devono mai mancare così come una lettiera sempre asciutta e pulita. I felini sono animali piuttosto schizzinosi e per questo non amano fare i bisogni in una lettiera sporca. Ecco perché anche le caratteristiche del contenitore per la sabbietta vanno considerate attentamente. Esistono dei modelli chiusi e aperti. Mettiamoli a confronto.

A ognuno la sua lettiera

Prima di chiederti se il tuo gatto ha bisogno di una lettiera chiusa o aperta è essenziale considerare alcuni aspetti. Prima di tutto devi tenere presente che spesso i gatti non amano condividere la lettiera. Fai subito il conto di quanti micetti hai in casa e tieni presente che sarebbe meglio destinare una lettiera diversa per ogni gatto. Anche il temperamento del gattino è importante in quanto molti felini non amano la lettiera chiusa e alcuni si spaventerebbero entrandoci.

E per le esigenze particolari?

Altri aspetti da considerare riguardano la dimensione e l’età del gatto. Un gattino avrà bisogno di un contenitore aperto con le sponde bassissime in modo che possa utilizzarlo con facilità. La stessa cosa vale per un gatto anziano o con problemi a camminare. I gatti sterilizzati che vivono in casa possono arrivare a pesare molto per questo a volte è necessaria una lettiera sia aperta che chiusa ma di dimensioni XL. Una volta utilizzata la sua toilette personale, il gatto può avere le zampette e il pelo asciutti con la lettiera Piripù perché non contiene polveri ed è realizzata con fibre di segatura d’abete.

Lo spazio di destinazione

È arrivato il momento di chiederti dove metterai la lettiera una volta che l’avrai scelta. I luoghi solitamente più utilizzati sono i bagni e i terrazzi ma ci possono essere delle eccezioni dovute a determinati bisogni. Le lettiere una volta utilizzate non hanno un odore piacevole e sicuramente questo problema si fa sentire meno con i modelli chiusi. Anche l’aspetto estetico è da considerare perché ci sono prodotti che offrono un impatto visivo migliore di altri e che si mimetizzano meglio con l’arredamento.

La lettiera aperta

La lettiera aperta è un contenitore dotato di bordo rimovibile che si trova in commercio anche nei semplici supermercati. È realizzata in plastica rigida lavabile con poco sforzo e disponibile in vari colori. Si tratta di un prodotto usato spesso all’aperto e negli spazi grandi, versatile ma che richiede una manutenzione quotidiana perché una volta utilizzato tende a sporcare. Per questo è una soluzione adatta per essere collocata sul terrazzo dove può essere facilmente svuotata. Per mantenerla sempre fresca e sana, oltre a svuotarla completamente almeno due volte al mese, è importante utilizzare una sabbietta con alto potere di assorbenza come Piripù dotata di una capacità di assorbire l’urina del gatto pari al 300%.

La lettiera chiusa

La lettiera chiusa è composta da due parti sovrapposte e da un’apertura sul davanti. É dotata di coperchio trasparente e basculante che permette al gatto di entrare e uscire senza problemi. Generalmente ha un filtro anti odore sul coperchio e viene venduta completa di paletta per la pulizia. È perfetta nel bagno di un piccolo appartamento perché nasconde alla vista i bisogni del gatto e gli assicura privacy durante l’evacuazione.

Manutenzione e pulizia

Sia una lettiera aperta che una chiusa necessitano di una attenta sanificazione. Per questo è da preferire la plastica rispetto a qualsiasi contenitore in legno o altro materiale. Rimuovere le feci con la paletta non sarà sufficiente perchè tutti contenitori vanno svuotati completamente almeno tre volte al mese e puliti. Per la pulizia ci vuole dell’acqua calda e un detergente pet friendly possibilmente poco o per niente profumato. Una volta lavata la lettiera, prima di versare nuova sabbietta, va asciugata accuratamente in modo da preservarne l’integrità.

Comments (1)

  • Maria Valover rispondere

    Ottimo ed esaustivo contributo. Prezioso per noi mamme e papà di gatti.

    30 Giugno 2023 a 11:16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Iscriviti alla Newsletter per restare aggiornato